Riconoscimento CONI alla carriera per Luciano ‘Giaguaro’ Miani

Si è svolta sabato 25 novembre 2017 alle ore 10,30 presso lo splendido Salone d’Onore della Prefettura di Trieste sita in Piazza Unità d’Italia, la consueta e tradizionale cerimonia di premiazione con la consegna delle Benemerenze Sportive del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ai dirigenti, atleti e tecnici della Provincia di Trieste.

Luciano GIaguaro Miani dopo la premiazioneDavanti ai vertici dello sport regionale e provinciale è stato premiato anche il nostro Luciano “Giaguaro” Miani, per tutti meglio conosciuto con il suo ormai famoso soprannome. Giaguaro oltre al rugby, altra sua grande passione, è stato campione e tecnico indiscusso da ormai oltre mezzo secolo anche per il Baseball.

Ricordiamo brevemente quanto ha dato e quanto ha raccolto nella sua carriera sui diamanti di mezza Italia, ma anche del mondo: nasce a Monfalcone nel marzo del 1934, arriva a Trieste già in tenera età. Pratica diverse varietà di sport, eccellendo in alcune come il calcio, basket, boxe, rugby e soprattutto il baseball dove esordisce con la Pellicana a 25 anni, subito coinvolto nel campionato di serie C del 1959 apprendendo in gioco in pochi mesi. Con questa squadra due anni dopo vince il campionato della serie C come lanciatore.

Dopo pochi anni nel 1965 si trasferisce a Ronchi dei Legionari nelle fila dei Black Panthers, tre anni dopo contribuisce a far vincere alla squadra il campionato e la promozione nella massima serie dove, in seguito, per quattro anni vestirà i panni di allenatore e giocatore. Ritorna come Head Coach a Trieste dopo tredici anni e nel biennio ’77-’78 dopo due buoni campionati, porta nella massima serie nazionale l’Alpina Missouri nel 1979. In seguito si sposta in Venezuela, dove frequenta assiduamente diamanti. Nel 1982 rientra in Italia, nelle Marche, dove allena la Scavolini Pesaro. Negli anni seguenti guida diverse squadre riuscendo svariate volte a centrare la promozione con ottimi risultati (Cupramontana, Ponte di Piave, Castelfranco Veneto e nuovamente con i Ronchi dei Legionari). Negli anni ’90 viene chiamato ad allenare a Verona dove vince il campionato A2 ed entra nell’olimpo storico del baseball nazionale.

In seguito viene eletto “Coach of the Year 1991” un alto riconoscimento della F.I.B.S. per i suoi grandi meriti come giocatore ed allenatore. In seguito ritorna a Ponte di Piave, poi a Buttrio e nel 2004 torna a guidare la squadra triestina dell’Alpina Tergeste, riportando la squadra nella massima serie nazionale di baseball dopo venti anni di assenza. Nuovamente a Ponte di Piave nelle stagioni 2008/2009 che porterà alla conquista della serie A. Dal 2011 e 2012 con i Ducks di Staranzano in serie B e poi nelle fila delle squadre giovanili della Junior Alpina di Trieste.

Giaguaro è stato, è e sarà sempre un esempio di grinta, tenacia e passione per il nostro sport.